You are here

domenico.zucchetti's blog

Rifiuti:il Consiglio di Stato accoglie il ricorso

Il 15 aprile 2014 il Consiglio di Stato (CdS), a seguito di un ricorso di Domenico Zucchetti consigliere comunale di Massagno Ambiente, ha stabilito che la parte variabile della tassa sui rifiuti di Massagno, basata sul numero di locali dell’abitazione, viola il principio di causalità previsto dalle leggi federale e cantonali (vedi testo della decisione).

No al testo della convenzione in votazione il 18 maggio 2014

No al testo della convenzione in votazione il 18 maggio 2014

Si invita a votare NO alla convenzione per i seguenti motivi:

No a un "nuovo asse di penetrazione"

A Massagno si è creata ad arte una grande confusione per evitare che le persone prendano visione della convenzione e leggano che si vota per un "nuovo asse di penetrazione" (citazione esatta dalla pagina 2 riga 9 del testo della convenzione).

Per questi e tutti una serie di motivi inviatiamo a votare NO.

Leggi il nostro volantino.

 

Aggiornamento sulla Trincea ferroviaria

FFS Immobili hanno presentato :

  • un progetto per la realizzazione di uno sede SUPSI sul piazzale della stazione FFS di Lugano
  • delle idee circa circa scenari di copertura della trincea ferroviaria.

A seguito i Municipi di Lugano e Massagno hanno rilasciato attraverso stampa una dichiarazione congiunta d'intenti.

Massagno Ambiente ha commentato nel modo seguente gli sviluppi.

Comunicato stampa: SUPSI in stazione a Lugano e trincea ferroviaria  29 luglio 2013

Il Municipio proibisce a Massagno Ambiente di usare lo stemma comunale

Massagno Ambiente ha ricevuto in data odierna un’intimazione del Municipio a non usare lo stemma comunale sui suoi prospetti. Si tratta chiaramente di un tentativo di mettere in difficoltà chi partecipa e sostiene il referendum contro il credito di Fr. 18.1 milioni che eliminerebbe la piscina coperta alle scuole elementari.

Un progetto completo a Fr. 12 milioni!!

Il progetto di Fr. 23 milioni scelto dal Municipio (troppo costoso)

Il sindaco di Massagno, nella serata pubblica del 25 aprile 2013, ha detto che questo progetto ha un volume eccessivo e che ha costi  troppo elevati (in pratica l'ha demolito). Il sindaco è stato anche il presidente della giuria che ha scelto il progetto come il migliore.

Per dei veri miglioramenti

Alcuni miei colleghi di Consiglio comunale più giovani, quattro anni fa, avevano segnalato che la realizzazione del progetto, scelto per la seconda fase della ristrutturazione delle scuole Nosedo, sarebbe risultata molto cara. Mi aveva sorpreso la cura degli approfondimenti e ragionamenti fatti. Nessuno li ascoltò.

La forza del non dovere avere ragione

“La forza del non dovere avere ragione” è il titolo di un breve capitolo del libro “Mind Set” di J. Naisbitt che rileggo sempre volentieri. Si cita il cambiamento di Albert Einstein da studente irriverente a ricercatore umile che chiedeva a un suo collega di verificare se le sue teorie fossero qualcosa di più di “irrilevanti balbettii”.  Quando si assumono i ruoli di genitore, docente, capo, marito e moglie è facile scivolare nel dovere avere ragione. In politica poi l’avere ragione è istituzionalizzato, quante volte succede che un partito accolga positivamente una proposta di altri?

Non priviamoci della piscina alle scuole elementari!

Non priviamoci della piscina alle scuole elementari!
Il 12 maggio NO al credito di Fr. 18.1 milioni

Prospetto in formato pdf

Dal Municipio informazioni deformanti

Comunicato stampa Massagno Ambiente 24 aprile 2013

Il prospetto informativo distribuito il 19 aprile ai cittadini dal Municipio di Massagno, per la votazione del 12 maggio, contiene informazioni sbagliate, incomplete e deformanti.

Massagno Ambiente ha sostenuto il referendum perché i cittadini, grazie a un dibattito politico aperto, possano decidere in modo informato se mantenere la piscina. Le autorità non dovrebbero però dare informazioni deformanti.

Pages

Subscribe to RSS - domenico.zucchetti's blog